L’autista del bus dirottato e bruciato Lavorò nella bergamasca per 6 anni

L’autista del bus dirottato e bruciato
Lavorò nella bergamasca per 6 anni

«Fu assunto al gruppo Sai di Treviglio nel 2004. Integrato, non aveva mai dato problemi, sembrava uno a posto».

Ousseynou Sy lo conosco bene: aveva lavorato per il nostro gruppo di Treviglio per sei anni, dal 1998 al 2004. Mi sembrava una persona tranquilla e ben integrata: anche se sono passati tanti anni, mai avrei pensato a una cosa del genere». Angelo Marini è proprietario del Gruppo Sai di Treviglio, che da anni gestisce le linee del trasporto pubblico soprattutto della pianura bergamasca, ma non solo, attraverso le società appunto Sai Autolinee e Aschedamini.

Quest’ultima aveva sede proprio a Crema, la città dove abitava il senegalese autore dell’attentato di mercoledì nel Milanese, ed era stata poi trasferita nel quartier generale del gruppo, a Fara Gera d’Adda. Ousseynou Sy aveva lavorato proprio per la Aschedamini di Crema, salvo poi passare, appunto 14 anni fa, alle Autoguidovie Italiane, sempre alla sede di Crema, ma non appartenenti al gruppo bergamasco.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 21 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA