Papà di due giovani,attento al volontariato Torre Pallavicina e il dolore per Alessandro
Alessandro Zigliani

Papà di due giovani,attento al volontariato
Torre Pallavicina e il dolore per Alessandro

La piccola comunità di Torre Pallavicina piange Alessandro Zigliani, conosciuto e benvoluto da tutti, la cui tragica scomparsa ha generato grande commozione.

Il muratore di 50 anni era cresciuto alla località Portici, dove ancora vive la mamma Lina, ma dopo il matrimonio si era trasferito di un paio di chilometri a Torre, una delle tre frazioni, con Villanuova e Santa Maria, che formano il comune di Torre Pallavicina. Alessandro è morto il 1° maggio e lascia la moglie Sabrina Testa, i figli Cristian, 25 anni, operaio in una ditta di Soncino, e Thomas, di 12, studente di seconda media.

Zigliani lavorava da diversi anni per la «Edil Cmg» di Soncino, specializzata nella realizzazione di stalle e strutture edili per aziende agricole. La data dei funerali non è ancora stata fissata. Zigliani era conosciuto e amato nel suo territorio, anche per l’attenzione al mondo del volontariato.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 3 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA