Punta il coltello contro la moglie Arrestato un 36enne a Calcio

Punta il coltello contro la moglie
Arrestato un 36enne a Calcio

I carabinieri di Treviglio hanno arrestato un 49enne che ha minacciato di morte la moglie puntandole un coltello.

L’ennesimo episodio di violenza contro una donna, scongiurato grazie all’intervento dei carabinieri. È successo a Calcio, dove nella notte è stato arrestato un 36enne in flagranza di reati. Si tratta di un cittadino egiziano accusato di maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, già colpito dalla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare dal novembre scorso per maltrattamenti nei confronti della moglie, una cittadina marocchina 49enne, lunedì sera, in preda verosimilmente all’alcol, ha di nuovo aggredito la consorte. In particolare, una chiamata al “112”, ha determinato l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Martinengo che, giunta sul posto, ha cercato di calmare gli animi. L’egiziano, però, in evidente stato di alterazione psico-fisica, ad un tratto, ha estratto un coltello a serramanico puntandolo contro la moglie e minacciandola di morte. Soltanto il tempestivo intervento dei Carabinieri, che hanno con non poca fatica immobilizzato l’aggressore, ha evitato conseguenze ulteriori. Con difficoltà, dopo una colluttazione con i militari, è stato ammanettato e così arrestato in flagranza di reato per resistenza a Pubblico Ufficiale e maltrattamenti in famiglia. Sequestrato dai militari il coltello utilizzato per la violenta aggressione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA