Roghi nei parking per l’aeroporto «È lui il mandante»: condannato a 12 anni
Le auto incendiate al «Blu Parking»

Roghi nei parking per l’aeroporto
«È lui il mandante»: condannato a 12 anni

La sentenza del Tribunale a carico di Giuseppe La Manna, alla sbarra per gli incendi del 14 e 16 giugno 2017 all’«Azzurro Park» e al «Blu Parking», in cui furono danneggiati 53 veicoli.

È stato condannato a 12 anni di reclusione Giuseppe La Manna, 37 anni, campano di Pompei con residenza a Grassobbio, che era a processo come mandante degli incendi del 14 e 16 giugno 2017 all’«Azzurro Park» e al «Blu Parking», in cui furono danneggiati 53 veicoli. Secondo l’accusa, La Manna, ex proprietario dell’«Orio Big Parking» e del «Best Fly Parking», avrebbe prima cercato d’imporre prezzi al ribasso alla concorrenza, poi, di fronte al rifiuto dei colleghi, avrebbe reagito commissionando gli incendi a tre ucraini reclutati con l’aiuto di un ventottenne campano, Alessandro de Simone, anch’egli già condannato a 5 anni e 4 mesi (ricorso in Appello). I tre ucraini – Georgii Prekob, Dmytro Lazurko e Andrii Chubaiko – hanno patteggiato pene tra i 4 anni e 4 anni e 8 mesi. La Manna, che attualmente è agli arresti domiciliari a Grassobbio, si è sempre proclamato innocente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA