Rogo in ditta, 11 operai rischiano il posto Il titolare: «Faremo di tutto per evitarlo»
La «Vailati Fustelle» danneggiata dall’incendio (Foto by Cesni)

Rogo in ditta, 11 operai rischiano il posto
Il titolare: «Faremo di tutto per evitarlo»

L’incendio che giovedì 28 novembre ha pesantemente danneggiato la «Vailati Fustelle» potrebbe avere conseguenze sul piano occupazionale. «Ma se qualcuno ci darà una mano, contiamo di farcela».

Sono rimasti 11 operai che rischiano il posto di lavoro e danni che superano mezzo milione di euro. Questo il drammatico bilancio dell’incendio che giovedì 28 novembre ha colpito a Fornovo San Giovanni, in via san Pietro, un complesso produttivo in cui si trovano quattro attività. Il peggio è toccato alla «Vailati Fustelle», che ha visto andare completamente in fumo la parte di capannone occupata dai macchinari, anche questi distrutti dalle fiamme. Causa dell’incendio sarebbe stato un pezzo di legno che ha preso fuoco mentre veniva tagliato da un macchinario laser. «Vogliamo riuscire in tutti i modi a mantenere in piedi la nostra attività e non lasciare a casa alcun dipendente – dice il titolare, Mirco Vailati –. Se qualcuno ci darà una mano, contiamo di farcela, anche se ci rendiamo conto che non sarà facile».


Leggi l’articolo di Patrik Pozzi acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di sabato 30 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA