Romano, ruba dei pantaloni e aggredisce la vigilanza

Romano, ruba dei pantaloni
e aggredisce la vigilanza

Arrestato dai carabinieri un 35enne marocchino pregiudicato per rapina impropria. Già completata la procedura per la sua espulsione.

È stato arrestato in flagranza di reato nella serata di giovedì 28 febbraio, a Romano di Lombardia, il marocchino 35enne, pregiudicato e clandestino sul territorio nazionale, protagonista di un furto aggravato degenerato poi in una vera e propria rapina. I militari del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno in particolare assicurato alla giustizia l’autore del furto di un paio di pantaloni da poche decine di euro che, dopo aver superato le casse ed essere stato raggiunto da personale della vigilanza del negozio, ha aggredito tali operatori sia fisicamente, sia sputandogli addosso per assicurarsi la fuga e quindi l’impunità. Lo straniero in quel momento era in evidente stato di alterazione dovuto all’abuso di bevande alcoliche.

Nel frattempo la direzione dell’esercizio, tramite “112”, ha richiesto l’intervento dei carabinieri. Giunti sul posto i militari hanno quindi rintracciato il magrebino e recuperato la merce, l’hanno subito riconsegnata al negozio. Anche contro i carabinieri il 35enne ha assunto un atteggiamento violento e minatorio, circostanza per la quale gli è costata anche la contestazione penale per resistenza a Pubblico Ufficiale. Informato il PM di turno dell’avvenuto arresto, l’uomo è stato portato in carcere. Sono in via di completamento le procedure propedeutiche per l’espulsione dall’Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA