Ruba rame per fare i regali di Natale Per 40enne otto mesi ai domiciliari

Ruba rame per fare i regali di Natale
Per 40enne otto mesi ai domiciliari

Stavano cercando di rubare materiale in ghisa e grondaie in rame in una ditta a Castel Rozzone per ricavare qualche soldo destinato a pagare bollette e regali di Natale, ma sono stati scoperti e sono finiti davanti al giudice.

L’episodio risale al 23 dicembre, quando alle 5 di mattina i carabinieri hanno sorpreso un quarantenne di Cologno e il complice, un 50enne di Sorisole, nella ditta «Rozzoni Cesarino». Il primo, dopo aver scavalcato la recinzione ed essere salito sul tetto, ha preparato il rame da passare al secondo, che attendeva in auto. Il piano sembrava funzionare, ma il cane del proprietario della ditta ha iniziato ad abbaiare, svegliando il titolare. Per entrambi arresto per tentato furto aggravato.

In direttissima, è stato convalidato l’arresto. Il 40enne, convivente con due figlie, con problemi di tossicodipendenza e con svariati reati per furto e per spaccio, ha ammesso dicendo di essere stato costretto a rubare il rame per pagare le bollette e per fare un regalo di Natale alle due figlie. Per lui 8 mesi ai domiciliari. Anche il complice, incensurato e disoccupato da luglio, ha ammesso il tentato furto: per lui 5 mesi con pena sospesa.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 27 dicembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA