Ruba un giubbotto in un negozio Finisce a calci e pugni, arrestato

Ruba un giubbotto in un negozio
Finisce a calci e pugni, arrestato

Il fatto è accaduto a Martinengo sabato 16 febbraio.

È stato arrestato in flagranza di reato per rapina impropria e lesioni personali aggravate il marocchino 35enne, con alle spalle già altri precedenti contro il patrimonio, catturato sabato 16 febbraio dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio dopo un furto a Martinengo. L’uomo è entrato come un normale cliente in un negozio di abbigliamento gestito da cinesi, ha rotto la placca antitaccheggio e rubato giubbotto del valore di alcune decine di euro.

Il giubbotto recuperato dai carabinieri

Il giubbotto recuperato dai carabinieri

Mentre cercava di fuggire con il bottino è stato raggiunto dal titolare e da due commessi che nel frattempo si erano accorti del furto. Alla richiesta di restituire il maltolto, l’uomo ha reagito con calci e pugni, picchiandoli violentemente. Nel frattempo una pattuglia dei carabinieri è giunta sul posto, ha rintracciato il 35enne e lo ha arrestato. Le accuse per lui sono di rapina impropria e lesioni personali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA