Salvini: serve un ministro per l’Europa «Chiederò a Conte di nominarlo»
Matteo Salvini con Romualdo Natali (Foto by cesni)

Salvini: serve un ministro per l’Europa
«Chiederò a Conte di nominarlo»

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 7 giugno, il vice premier era a Romano di Lombardia per sostenere il candidato sindaco Romualdo Natali, che al ballottaggio sfiderà il primo cittadino uscente, Sebastian Nicoli (centrosinistra). Il ministro non si è sottratto alle domande dei cronisti: «Italia fuori dall’euro? Non esiste».

Un ministro per le politiche Ue «sarebbe importante: non mi interessa di che colore, ma mentre sta nascendo la nuova Europa, la nuova Commissione, il nuovo Parlamento e la nuova Bce, avere scoperto il ministro delle Politiche comunitarie, perché il professor Paolo Savona e andato alla Consob, non mi sembra utile». Lo ha detto il ministro dell’Interno e vice premier Matteo Salvini oggi, venerdì 7 giugno, a Romano di Lombardia, dove nel pomeriggio ha tenuto un comizio per sostenere la candidatura a sindaco di Romualdo Natali nel ballottaggio di domenica 9 giugno, con il sindaco uscente Sebastain Nicoli (centrosinistra). «Quindi – ha aggiunto Salvini – chiederò al presidente del Consiglio che venga nominato il prima possibile».

Salvini ha poi chiarito la propria posizione in merito a un’uscita dell’Italia dall’euro: «Non è minimamente nei nostri programmi e nelle nostre intenzioni», ha detto replicando ai timori di alcune agenzie di rating secondo cui la proposta della Lega di introdurre i mini-bot possa essere il primo passo per un’uscita dell’Italia dall’euro. «Spero che le agenzie di rating ci permettano di dare da mangiare agli italiani», ha aggiunto il vice premier, negando che i mini-bot sarebbero una moneta alternativa. «Le monete alternative le usiamo al Monopoli», ha risposto ai cronisti. «I mini-bot – ha spiegato Salvini – non sono moneta, però qua c’è emergenza di pagare debiti della pubblica amministrazione nei confronti di famiglie e imprenditori. Sono decine di miliardi di euro che già sono debito dello Stato, quindi in che forma restituirli è tutto da valutare e ci stiamo ragionando».

Stasera in piazza Roma ci saranno gli interventi finali dei due candidati a sindaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA