Stazione di Treviglio, atti osceni sul treno Preso un giovane di 27 anni

Stazione di Treviglio, atti osceni sul treno
Preso un giovane di 27 anni

Poco prima che il treno proveniente da Brescia e diretto a Milano, giungesse nella stazione di Treviglio, una donna è rimasta sulla carrozza su cui viaggiava da sola.

Nella mattinata di sabato 16 marzo gli agenti della Polizia ferroviaria di Treviglio, impegnati negli abituali servizi di controllo nelle stazioni, sono intervenuti per identificare e bloccare un uomo, 27 anni, di origine senegalese. Poco prima che il treno proveniente da Brescia e diretto a Milano, giungesse nella stazione di Treviglio, una donna è rimasta sulla carrozza su cui viaggiava da sola. Vedendo che il giovane continuava a fissarla si è spostata nel vestibolo per uscire alla prima fermata: il giovane ha attirato la sua attenzione dicendole che aveva lasciato gli occhiali da sole sul sedile del treno.

Tornando indietro per recuperarli la donna ha trovato il giovane straniero con i pantaloni abbassati. Impaurita si è subito allontanata e approfittando della fermata del treno in una stazione è scesa e ha avvertito il capotreno. Il tempestivo intervento delle pattuglie Polfer ha consentito di fermare il giovane con precedenti penali per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per atti osceni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA