Stazioni ferroviarie, procede il restyling Ora tocca a Romano di Lombardia

Stazioni ferroviarie, procede il restyling
Ora tocca a Romano di Lombardia

Con 150 milioni, Rfi interviene quest’anno su tre scali lombardi: la nostra, con Cremona e Codogno. In arrivo pensilina con doppia tettoia e nuovo ascensore.

C’è anche quella di Romano tra le tre stazioni lombarde che verranno riqualificate nel corso di quest’anno, nell’ambito del programma di Rete Ferroviaria Italiana, che prevede un investimento complessivo di 150 milioni di euro in Lombardia fino al 2022.

Soldi che verranno spesi per il decoro degli spazi, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il miglioramento dell’accessibilità e della funzionalità. Tradotto in soldoni significa ad esempio l’innalzamento dei marciapiedi a 55 centimetri di altezza così da favorire l’accesso ai treni anche per le persone con disabilità. E ancora l’installazione delle pensiline dove non esistono e la realizzazione di ascensori per passare da un marciapiede all’altro. Oltre ad altri interventi sugli spazi destinati ai viaggiatori come sale di attesa, atri. Le altre due stazioni lombarde inserire nel programma dei lavori 2019 oltre a Romano sono quelle di Cremona e di Codogno.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA