Stefano, campione italiano di nuoto Il lutto nel mondo dello sport
Stefano Iacobone

Stefano, campione italiano di nuoto
Il lutto nel mondo dello sport

Il cordoglio della Federnuoto per Stefano Iacobone, morto nella notte di venerdì 22 marzo nello schianto in auto a Treviglio.

Il mondo del nuoto piange Stefano Iacobone, 31 anni, che ha perso la vita in un incidente stradale venerdì 22 marzo sulla statale 42 che porta da Castel Rozzone e Arcene verso Treviglio. L’auto è sbandata finendo fuori strada: nel violento impatto contro la carreggiata, il delfinista è morto tragicamente nonostante l’arrivo dei soccorsi della Croce Rossa di Treviglio.

L’atleta nuotatore lombardo, attualmente tesserato per la società Master Melzo Nuoto, ha nuotato per il Team Lombardia MGM e per l’Ispra Nuoto allenato dal tecnico federale Stefano Morini. Campione italiano nei 200 farfalla vasca corta nel 2011 nonchè azzurro in diverse occasioni tra cui gli Europei di Stettino come ricorda l’allenatore Renzo Bonora. È stato campione italiano nei 100 farfalla e ha stabilito nel 2009 il record italiano della staffetta 4×100 mista in vasca corta, spiega la Federnuoto. «Ai familiari e agli amici – si legge sul sito della Fin – giungano le più sentite condoglianze del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, dei presidenti onorari Lorenzo Ravina e Salvatore Montella, dei vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, del segretario generale Antonello Panza, del consiglio e degli uffici federali, e di tutto il movimento natatorio azzurro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA