Test salivari nelle scuole: al via la sperimentazione in vista del monitoraggio a settembre

Test salivari nelle scuole: al via la sperimentazione in vista del monitoraggio a settembre

Prendono il via oggi in Bergamasca i test salivari per l’attività di sorveglianza nelle scuole e nelle comunità infantili. Coinvolti i Comuni di Costa Volpino, Bolgare e Treviglio.

Prendono il via oggi (lunedì 17 maggio) in Bergamasca i test salivari per l’attività di sorveglianza nella scuola e nelle comunità infantili all’interno del progetto voluto da Regione Lombardia. Va ricordato che questa sperimentazione ha una funzione organizzativa, in vista del mese di settembre, e non ha scopi clinici. Il test è su base volontaria, quindi può essere che vi siano alunni che non si sottoporranno al test. L’alunno positivo al test salivare verrà, in questo momento di sperimentazione, sottoposto al tampone nasofaringeo.

Per quanto riguarda la Bergamasca il testing ripetuto riguarderà il comune di Costa Volpino, individuato per via dell’incidenza della positività al coronavirus e in quanto ha dato segnali di criticità nelle scorse settimane.

Complessivamente saranno coinvolti 510 alunni della scuola primaria con il seguente calendario:

•20 maggio e 3 giugno: 6 classi primaria (100 alunni)

•21 maggio e 4 giugno: 6 classi primaria (100 alunni)

•22 maggio e 5 giugno: 8 classi secondaria di primo grado (170 alunni)

•7 giugno e 21 giugno: 6 classi infanzia (140 alunni)

Ats Bergamo affiancherà, all’attività prevista a Costa Volpino, una seconda attività – pure questa prevista dalla sperimentazione – che consiste nel testare i bambini delle classi di un plesso scolastico che non hanno registrato casi positivi. Nella primaria di Bolgare verranno testati 6 classi e 126 alunni oggi, lunedì 17 maggio, e nella primaria Bicetti di Treviglio 7 classi e 150 alunni dopodomani, mercoledì 19 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA