Tra pomodori e zucchine anche marijuana Calcio, 43enne finisce in manette

Tra pomodori e zucchine anche marijuana
Calcio, 43enne finisce in manette

L’uomo con precedenti per droga al posto dell’orto nel giardino aveva una piantagione illegale. I carabinieri lo hanno scoperto e arrestato.

È stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Compagnia di Treviglio per coltivazione illegale e detenzione di sostanze stupefacenti il 43enne di origini sarde, ma nato in Francia, catturato dagli investigatori dell’Arma dopo un blitz antidroga compiuto in pieno Centro a Calcio. L’uomo, con alle spalle già un precedente specifico per droga, dopo l’irruzione in casa dei militari, è stato trovato in possesso di diverse piante di marijuana con altezze variabili dal metro e mezzo circa sino ai 3 metri.

Di fatto il 43enne aveva creato nel giardino della propria abitazione, sita in via Salvo d’Acquisto, una vera e propria serra, con incluso un sistema automatico di irrigazione. Durante le perquisizioni domiciliari eseguite dai carabinieri della Stazione di Calcio e dai militari del Nucleo Operativo di Treviglio, sono stati anche rinvenuti diversi semi e lampade artigianali riscaldanti utilizzate per l’essiccazione delle foglie di canapa.

In casa c’erano anche la moglie del 43enne ed i figli minorenni. Dichiarato in stato d’arresto, su disposizione del PM di turno, il 43enne è stato temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia CC di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA