«Hai sconfinato, ti taglio la testa» Aggressione col machete: viado in cella

«Hai sconfinato, ti taglio la testa»
Aggressione col machete: viado in cella

Brasiliano di 35 anni arrestato a Zingonia per aver aggredito e ferito con un machete un connazionale.

L’episodio è avvenuto sabato 2 aprile a Zingonia, in via Torino. Secondo le accuse, il 35enne avrebbe preso di mira un connazionale di 41 anni che, a suo dire, aveva invaso il suo territorio. Prima lo avrebbe minacciato («Ti taglio la testa»), poi sarebbe passato ai fatti, aggredendolo con un machete. La vittima ha cercato di difendersi, ma un fendente l’ha raggiunta alla mano sinistra e le ha quasi staccato un dito.

Un amico del 41enne ha chiamato i carabinieri, che sono intervenuti e hanno arrestato l’aggressore per tentato omicidio. Il 35enne è stato portato in carcere e interrogato dal gip Marina Cavalleri, che ha convalidato l’arresto e ha disposto la custodia cautelare in carcere.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 5 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA