A Bergamo per Donizetti Si sente male e muore
Il malore in Città Alta

A Bergamo per Donizetti
Si sente male e muore

Il dramma prima di pranzo al ristorante «Casual» in San Vigilio. Era organizzatore di un gruppo dalla Svizzera.

Aveva organizzato un viaggio per un gruppo di appassionati di musica che era arrivato a Bergamo per assistere a «Pietro il Grande» alle 15 di domenica 1 dicembre, per il Festival Donizettiano. E prima della rappresentazione, il gruppo di appassionati, insieme a lui, l’organizzatore, molto noto nell’ambiente come melomane, appassionato di musica e organizzatore di grande esperienza proprio di viaggi a tema musicale, aveva prenotato un pranzo al ristorante stellato «Casual» in via San Vigilio.

Purtroppo, poco prima del pranzo, mentre erano tutti al ristorante, proprio l’organizzatore, Eugenio Cannarsa, 76 anni, residente a Ginevra ma romano d’origine, si è accasciato all’improvviso. Respirava a fatica, colto da un dolore violento quanto inatteso, ed è stato immediatamente chiesto l’intervento di soccorso al 118.

Sul posto è arrivato un equipaggio in autoambulanza, mentre veniva richiesto anche l’intervento dei carabinieri, che hanno inviato sul posto una pattuglia della stazione di Bergamo Alta. Purtroppo per il settantaseienne non c’è stato nulla da fare: tutti i tentativi di rianimarlo sono risultati vani. Profonda la costernazione di tutto il gruppo di appassionati arrivati a Bergamo dalla Svizzera, del ristorante che li aveva accolti e di tutto il teatro Donizetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA