Aggredì 23enne a Livorno Arrestato 29enne a Bergamo

Aggredì 23enne a Livorno
Arrestato 29enne a Bergamo

Un 29enne è stato arrestato dalla Squadra mobile di Livorno per tentato omicidio: l’uomo è stato rintracciato a Bergamo, dove si era trasferito dopo l’aggressione.

La vicenda risale alla notte del 21 settembre scorso quando l’uomo aveva aggredito nella zona di piazza Garibaldi, a Livorno, un 23enne del Gambia rompendogli una bottiglia in testa e spingendolo giù da una spalletta dei Fossi medicei della cittadina toscana.

L’aggressione, secondo gli investigatori, era scaturita da un diverbio forse per motivi legati alla droga. Gli uomini della Squadra mobile livornese sono riusciti a identificare il 29enne, tunisino, grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza della zona e alla testimonianza dell’aggredito. Nel corso delle indagini sono stati utili anche gli accertamenti effettuati su Facebook dove il 29enne, nonostante cambiasse spesso nome e account, è stato virtualmente rintracciato, scoprendo che si era trasferito a Bergamo.

Proprio qui è stato arrestato dopo una serie di appostamenti e quindi trasferito in carcere. In seguito agli accertamenti è emerso che nei suoi confronti pendeva anche un decreto di espulsione emesso dalla prefettura bergamasca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA