Al posto del vecchio palaghiaccio?  Un centro polifunzionale in Malpensata
Il vecchio palazzo del ghiaccio chiuso dopo 45 anni

Al posto del vecchio palaghiaccio?

Un centro polifunzionale in Malpensata

In Malpensata la struttura non avrà una finalità solo sportiva e l’opera verrà inserita nel bando sulle periferie.

Si potrà pattinare, ballare il liscio, ma anche guardare il cinema all’aperto. Sono solo alcune ipotesi che avanza l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla sul futuro centro polifunzionale che verrà realizzato negli spazi del vecchio palaghiaccio, alla Malpensata.

L’opera è stata inserita nel megabando (da 18 milioni di euro) sulle periferie, ma è stato necessario un passaggio tecnico in Consiglio comunale prima di dare il via libera alla progettazione definitiva (il Piano dei servizi per l’area prevedeva un uso scolastico ndr). Palazzo Frizzoni ha votato ieri sera la delibera con le astensioni di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia. «È un progetto che stiamo confezionando insieme all’assessorato allo Sport, sarà un edificio di tipo polivalente, non strettamente sportivo, altrimenti diventerebbe difficilmente usufruibile – premette l’assessore Brembilla –. Sarà una struttura molto aperta sul parco, dove si potrà andare con i pattini a rotelle, ma anche fare la festa del quartiere. Ho chiesto agli uffici di progettare una struttura che diventi un tutt’uno con il parco».

La futura struttura prevede anche degli spogliatoi, bagni e locali di deposito a servizio del nuovo locale realizzato nel parco, dove aprirà un bar e uno spazio gioco. Il vecchio palazzo del ghiaccio, chiuso dallo scorso aprile dopo 45 anni di onorato servizio, dovrà essere demolito. Sui tempi dell’intervento, per ora a Palazzo Frizzoni non si sbilanciano. Tutto è legato al bando, ma è praticamente certo che la nuova struttura verrà fatta dopo i lavori di ampliamento del parco della Malpensata che, partiti a novembre 2014, verranno terminati entro l’estate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA