OrioCenter cambia volto dopo 18 anni E all’Uci lo  schermo più largo d’Europa

OrioCenter cambia volto dopo 18 anni
E all’Uci lo schermo più largo d’Europa

Era già un colosso all’epoca, ma Oriocenter lo diventerà ancora di più. Esattamente 18 anni e mezzo dopo la prima inaugurazione, il 24 novembre 1998, verrà tagliato il nastro della «Extension» che porterà i negozi a un totale di 280.

Tra ampliamenti, migliorie e riqualificazioni ne è passato di tempo dal giorno in cui la presentatrice Mara Venier fu chiamata a dare il via a questa avventura commerciale. Al suo fianco c’erano Antonio Percassi, protagonista allora come oggi, Franco Carraro, l’imprenditore Luciano Benetton, Giorgio Pedersoli e Alain Tusseau.

«Posto lungo l’autostrada, quasi esattamente di fronte all’aeroporto, al quale è attualmente collegato con due piccoli tunnel per le auto che sotto passano l’A4, Orio Center è da ieri l’ultimo nato fra gli insediamenti di grandi dimensioni che negli ultimi anni hanno letteralmente rivoluzionato il sistema commerciale bergamasco – si legge nel pezzo pubblicato il 25 novembre 1998 da L’Eco -. Destinato a diventare uno dei nuovi poli della distribuzione in provincia, il centro commerciale di Orio ha messo a frutto un po’ tutte le diverse esperienze di quanto fatto all’estero, diventando a sua volta – secondo i suoi realizzatori - un esempio al quale molti si rifaranno». Una chiusura profetica, visto che negli anni Oriocenter è stato copiato in lungo e in largo.

Il nucleo base del complesso, contava su 150 negozi e 20 mila metri quadri di ipermercato inizialmente su due piani. Nel 2004 il primo ampliamento, attraverso il quale i negozi sono diventati 200. Ora 30 mila metri quadri, 2000 posti auto e 75 tra negozi e ristoranti. Con una multisala Uci da 2.500 posti in 14 sale e lo schermo più largo d’Europa, da oltre 450 metri quadri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA