Astino, venerdì riparte la stagione Chiostro e parcheggi, lavori quasi finiti

Astino, venerdì riparte la stagione
Chiostro e parcheggi, lavori quasi finiti

In barba alla superstizione, venerdì 17 maggio, la Fondazione Mia inaugura la stagione estiva ad Astino, con la riapertura dell’ex sito monastico. Che ancora per qualche settimana sarà oggetto di lavori di restauro e adeguamento degli spazi, un ulteriore investimento da parte della Misericordia maggiore pari a 2 milioni e mezzo di euro.

Venerdì alle 19 si parte con l’inaugurazione della mostra di Nino Migliori «Forme del vero» a cura di Corrado Benigni. E con la parte enogastronomica affidata al duo «La Marianna» e «Birrificio Elav». A maggio, la parte food sarà aperta nel fine settimana (venerdì, sabato e domenica) dalle 17 in avanti, la domenica anche a pranzo. Da giugno apertura tutti i giorni ad eccezione del lunedì, con le stesse modalità. Entro la fine di maggio arriverà una new entry ad Astino, nel chiostro: dove l’anno scorso c’era «Bù», arriverà la società Treverde, che nell’ex Upim di Treviglio gestisce il «Matè».

Intanto i lavori nel chiostro e nel parcheggio sono al rush finale. Ristrutturate le sale destinate alla fruizione pubblica, il restyling delle cantine è pronto a partire. Da venerdì, quando sarà inaugurata la mostra «Forme del vero», la terrazza e il chiostro saranno aperti al pubblico. Entro la fine di maggio verrà completato il parcheggio da 150 posti in via Ripa Pasqualina mentre per fine giugno sarà finita la pista ciclabile che congiunge la chiesa della Madonna del Bosco a quella di Astino. La Fondazione Mia prevede inoltre di procedere entro l’estate alla realizzazione della rotatoria in via Astino, necessaria per l’attivazione del varco elettronico.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA