Baf, 86 gallerie d’arte da tutta Italia in Fiera fino al 27 marzo -Foto/Video

Evento Inaugurata Bergamo Arte Fiera. Guarda le foto e il programma.

Baf, 86 gallerie d’arte da tutta Italia in Fiera fino al 27 marzo -Foto/Video
Una delel opere in mostra alla Baf
(Foto di Frau)

Si è aperta venerdì pomeriggio alla Fiera di Bergamo la 17esima edizione di Bergamo Arte Fiera (Baf), la mostra mercato di Promoberg dedicata all’Arte moderna e contemporanea, diventata negli anni uno degli appuntamenti più significativi del settore a livello nazionale. La kermesse, di scena sino a domenica 27 marzo 2022 (chiusura ore 20), vede protagoniste ottantasei Gallerie d’arte provenienti da undici regioni italiane, a cui si sommano undici realtà tra editoria, librerie e istituzioni, su una superficie complessiva di settemila metri quadrati (padiglione B + foyer centrale).

Baf: Bergamo Arte Fiera

Ad accogliere i rappresentanti delle istituzioni, del mondo culturale, economico e associativo e il pubblico arrivato già numeroso in fiera (tra cui anche stranieri), il presidente di Promoberg, Fabio Sannino. «Baf apre le porte alla bellezza e alla cultura – ha detto Sannino -. Un plauso e un ringraziamento a Gianni Zucca (responsabile dell’area espositiva) e Sergio Radici (curatore degli eventi) per aver gestito con efficacia le nuove dinamiche imposte dall’emergenza sanitaria; ai galleristi e agli artisti, che hanno deciso di non mancare a Baf, dando fiducia a un evento che si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama nazionale dell’arte moderna e contemporanea; al pubblico, che ha dimostrato subito grande affetto e attenzione a una mostra che non vedeva l’ora di ritornare. Desidero ringraziare di cuore tutti i soci di Promoberg, la politica e le istituzioni del territorio di Bergamo, per esserci stati vicini, sostenendo il nostro lavoro in Fiera Bergamo. Auguro al pubblico di emozionarsi con le opere e il fitto programma di eventi collaterali di Baf 2022».

Baf apre le porte alla bellezza e alla cultura

«Baf è una mostra già nota ai collezionisti e appassionati d’arte moderna – ha osservato Gianni Zucca -. Dopo due anni molto complicati, i galleristi sono tornati con entusiasmo a Bergamo, portando migliaia di opere di qualità, a partire dai grandi maestri del Novecento, passando per i grandi maestri della scuola ‘romana’, sino ad arrivare a molti giovani artisti che si stanno facendo apprezzare sempre di più a livello nazionale. Abbiamo realizzato un percorso molto variegato, in grado di soddisfare sia i collezionisti più storici ed esigenti, sia chi si sta avvicinando all’arte moderna. Il bello di Baf sta nella sua capacità di offrire ai visitatori una variegata proposta artistica in grado di appassionare le tante visioni di un pubblico molto dinamico ed eterogeneo».

«I galleristi sono tornati con entusiasmo a Bergamo, portando migliaia di opere di qualità, a partire dai grandi maestri del Novecento»

«Bergamo Arte Fiera ha sempre voluto presentare al pubblico anche un interessante calendario di eventi collaterali - ha evidenziato Sergio Radici -, per consentire al pubblico di conoscere e approfondire tematiche anche meno note ma di grande rilevanza e interesse culturale. Quest’anno in particolare abbiamo alcune opere di Marcello Morandini e Gianfranco Meggiato,; un focus sulle arti visive, con l’esposizione fotografica di Maurizio Buscarino e la presentazione del volume dedicato a Aldo Tagliaferro. Abbiamo poi diversi incontri con la partecipazione, tra gli altri, di Alberto Nacci, Ugo Riva, Valentina Persico, Giorgio Berta e Romina Russo (Il ruolo degli Artisti per la crescita culturale del nostro territorio); di Alberto Fiz e Tullio Leggeri (un confronto intrigante sull’Arte che si divide tra passione e investimento); di ArteMorbida (magazine dedicato all’Arte tessile); di Diego Santamaria (Arscode, il Gioco dell’Arte). Cinema d’autore con il docufilm dello stesso Nacci (regista) che indaga attraverso alcuni protagonisti dell’Arte contemporanea le passioni, interpretazioni e lettura della realtà che li circonda, con particolare riferimento alla pandemia che ormai accompagna la nostra vita da circa due anni».

Ha preso infine la parola Alessandro Colletta, consigliere della Provincia Bergamo con delega ai Trasporti e Trasporto pubblico locale. “In un momento in cui non è ancora facile allestire eventi – ha detto Colletta -, è bello ritrovarsi a Baf, una mostra che rappresenta un importante appuntamento per l’arte e la cultura del nostro territorio. Un plauso agli organizzatori e ai galleristi, che sfidano l’e-commerce con un evento di alta qualità”.

Baf arriva dopo due anni molto complicati per le Gallerie d’arte, uno dei settori più colpiti (economicamente) durante la pandemia. La regione più rappresentata in fiera è la Lombardia (46 gallerie) seguita dal Veneto (12 Gallerie), Piemonte (11 Gallerie), Emilia Romagna e Toscana (7 Gallerie a testa). A livello provinciale invece, quella più rappresentata è Milano (16 gallerie) seguita da Brescia (11 Gallerie), Torino (8) e Bergamo (7). Elenco completo al link: www.bergamoartefiera.it/elenco-espositori-2022/

Baf: le interviste di Bergamo Arte Fiera

Orari: venerdì alle 20; sabato e domenica 10 – 20

Biglietto Ingresso: consigliato l’acquisto online dei ticket, che consente anche una tariffa agevolata, sul sito: www.bergamofiera.it. Biglietto intero 10 euro; ridotto (over 65) 8 euro - Biglietti Online: intero 9 euro; ridotto 7 euro. Parking: 3 euro (una tantum, giornaliero)

Obbligatorio per accesso: Green pass rafforzato (per il pubblico), green pass base (lavoratori e pubblico straniero) e mascherina chirurgica.

Bergamo Arte Fiera ha il sostegno di Intesa Sanpaolo e Banco Bpm Credito Bergamasco (Main sponsor).

Scheda sintetica degli eventi

Area talk

Sabato 26 marzo

Ore 11 - Presentazione del libro “Aldo Tagliaferro”, Silvana Editoriale, con Cristina Casero, Nubia Tagliaferro e Christian La Monaca
Ore 14 - Presentazione della rivista “ArteMorbida Textile Arts Magazine”, con Emanuela D’Amico, Elena Redaelli e Barbara Pavan
Ore 15 - “Investire in Arte tra ragione e passione”, con Alberto Fiz e Tullio Leggeri
Ore 17 - “Il ruolo degli artisti per la crescita culturale del nostro territorio”, con Alberto Nacci, Ugo Riva, Valentina Persico, Giorgio Berta, Romina Russo. A seguire proiezione in anteprima del Docufilm “Voci d’Artista” di Alberto Nacci (In loop poi per tutto il periodo di BAF)

Domenica 27 marzo

Ore 11 - Presentazione di “Arscode - il gioco dell’Arte”, con Diego Santamaria

MOSTRE (da venerdì 25 a domenica 27 marzo)

Marcello Morandini: «Opere»
Gianfranco Meggiato: «Opere»
Maurizio Buscarino: «Persona. La poetica dell’immagine di un fotografo artista».

© RIPRODUZIONE RISERVATA