Bergamasca, terra di dolcezze E nel panettone siamo una forza

Bergamasca, terra di dolcezze
E nel panettone siamo una forza

Ben 5.100 le imprese attive nel settore dolciario in Lombardia, danno lavoro a oltre 23mila addetti su 159 mila in Italia. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al terzo trimestre 2016.

Pasticcerie e panetterie come se piovesse: sono oltre 41 mila le imprese in Italia coinvolte nella produzione e nel commercio di prodotti di pasticceria e panetteria, di cui 5.100 in Lombardia. Milano è addirittura al terzo posto in Italia con 1.806 imprese, dopo Napoli (2.396) e Roma (1.863), nella classifica regionale è seguita da Brescia (695) e subito dopo da Bergamo (573) che si conferma terra di sapori e dolcezze.

In Lombardia sono oltre 23.000 gli addetti coinvolti nel settore e 159 mila in Italia. Milano è prima in Italia con 8.571 addetti, seguita da Roma (6.860) e Napoli (5.925). In Lombardia è seguita da Brescia (2.938), Bergamo (2.446) e Varese (2.102).

I dolci lombardi all’estero valgono 600 milioni all’anno, primi in Europa e negli Usa, con il panettone che è tra i dolci più prodotti sul territorio lombardo, anche in Bergamasca. L’import-export lombardo di prodotti da forno e dolci è di 458 milioni di euro nei primi sei mesi del 2016 su 2,1 miliardi di interscambio nazionale, il 21,5%, +1,9% in un anno. Solo l’export vale 600 milioni all’anno. Supera i 200 milioni di euro l’import-export milanese nel semestre, di cui 137 milioni solo di export che si dirige soprattutto verso l’Unione Europea (108 milioni), America del Nord e Estremo Oriente. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat al primo semestre 2016 e 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA