Bergamaschi «formiche» lombarde e (molto) ottimisti per l’anno che viene

Bergamaschi «formiche» lombarde
e (molto) ottimisti per l’anno che viene

Il 28% delle famiglie è riuscito a risparmiare nel 2016 e 9 su 10 si aspettano molto dal 2017.

Chi deve far quadrare i conti, ha attinto dai propri risparmi (8%) o si è indebitato (4%). E le famiglie lombarde sono più ottimiste per il 2017: circa l’80% prevede il proprio bilancio del prossimo anno in miglioramento o comunque stabile. I più ottimisti sull’anno che sta per finire a Monza e Brianza, a Bergamo i più parsimoniosi. Tra le professioni, gli imprenditori sono i più fiduciosi, per 9 su 10 ci saranno miglioramenti o stabilità. Pensionati e casalinghe sono i più bravi a chiudere il bilancio in pareggio (oltre 7 su 10). Sono alcuni dei dati che emergono dalla indagine «Famiglie e fiducia. Monza e Brianza, Lombardia», realizzata dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con DigiCamere.

Chiudono il 2016 con il bilancio in pareggio 2 famiglie lombarde su 3 (sono il 66% contro il 57% del 2015) e il 22% è riuscito a risparmiare. Per far quadrare i conti, l’8% ha attinto dai propri risparmi, il 4% si è dovuto indebitare. Sul futuro le famiglie lombarde sono ottimiste: oltre l’80% prevede il proprio bilancio del prossimo anno in miglioramento o comunque stabile. Sono le famiglie di Monza Brianza e Bergamo a considerarsi, nel complesso, le più soddisfatte dell’anno che sta per chiudersi: rispettivamente il 77% e il 72% crede che la situazione economica della propria famiglia sia invariata o migliorata nel 2016 (contro il 71% della media lombarda).

Sulle percezioni del nuovo anno, sono i bergamaschi i più ottimisti: 9 famiglie su 10 circa credono che la situazione economica della propria famiglia resterà invariata o ci sarà qualche miglioramento. Sperano in una svolta positiva per il 2017 anche le famiglie di Varese (83%). I più «abili» a chiudere il bilancio in pareggio sono i milanesi (72%) e i bresciani (69%), mentre i bergamaschi sono i più morigerati: il 28% delle famiglie è riuscita a risparmiare contro la media lombarda del 22%. Guardando alle professioni, i lavoratori autonomi e i dipendenti sono i più «soddisfatti» della condizione economica della famiglia nell’ultimo anno: per circa 8 su 10 la situazione è migliorata o invariata. Sulle aspettative per il 2017 sono gli imprenditori i più fiduciosi: per 9 su 10 ci saranno miglioramenti o stabilità. Pensionati e casalinghe sono i più bravi a chiudere il bilancio in pareggio, rispettivamente il 75% e il 71%, e sono anche quelli che fanno meno debiti (1% e 3%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA