Cancellati treni a Bergamo, anche il 7.45 Mattinata nera: pendolari stipati nell’8.02
La situazione sull’8.02 di martedì 4 giugno

Cancellati treni a Bergamo, anche il 7.45
Mattinata nera: pendolari stipati nell’8.02

Hanno incontrato in Regione il mondo politico e dei trasporti lombardo ma nella mattinata di martedì 4 giugno già i malumori causati da nuove soppressioni.

Il treno delle 7.45 per Milano di martedì 4 giugno è stato soppresso così come altri quattro collegamenti da Calusco a Bergamo sono stati sospesi. Un servizio di bus sostitutivi è stato attivato fino a Calusco. Lo segnalano anche gli stessi pendolari: si tratta del 10801, uno dei treni più utilizzati dai bergamaschi che vanno a Milano.Cancellati anche il 20360 (Bergamo 6.51- Calusco 7.25); 20355 (Calusco 7.42-Bergamo 8.07); 20366 (Bergamo 8.30-Calusco 8.57); 20361 (Calusco 9.14-Bergamo 9.40). Attiva la linea via Pioltello, che registra il pienone tutte le mattine. «L’8.02 è pienissimo e in ritardo di dieci minuti: manca l’aria e siamo tutti in piedi: alle stazioni di Bergamo e Verdello ci sono passeggeri per due treni, considerando la soppressione del 7.45» segnala un lettore in viaggio.

Una brutta mattinata per i pendolari bergamaschi dopo le news sull’orario estivo: in agosto quest’anno gli orari ridotti dureranno dal 4 al 31 agosto. Una settimana in più. Ma resteranno attivi i treni 10802, 10807, 10809.

Anche nel pomeriggio di martedì 4 giugno non sono mancati i disagi: il 16,05 da Milano per Bergamo ha già accumulato 15 minuti di ritardo e procede molto lentamente verso la stazione dei treni cittadina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA