Sosta in centro,«Tariffe giù per Natale»  Appello dei commercianti al Comune

Sosta in centro,«Tariffe giù per Natale»

Appello dei commercianti al Comune

La proposta dell’Associazione Borgo Tasso e Pignolo al Comune.«Siamo sfavoriti dagli aumenti, si torni a 1, 50 euro l'ora per i due mesi delle feste natalizie»

Una moratoria per Natale, fermando gli aumenti del piano della sosta. Anzi, tornando indietro nel tempo, a quando la tariffa oraria nelle strisce blu del centro era di un euro e mezzo. È questa la richiesta che l’Associazione del Borgo Tasso e Pignolo formalizzerà nei prossimi giorni all’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni. Una proposta ardita, che arriva poco dopo l’aggiornamento al rialzo delle tariffe (e relativo update del sistema parchimetri e App). Anche i commercianti del pieno centro, uniti nell’associazione Bergamo Vive, sono pronti a supportare la proposta in una riunione che a breve dovrebbe convocare l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni.

La deroga natalizia riguarderebbe dicembre e gennaio, momento clou per il commercio: «Gli aumenti sulla sosta per noi non sono positivi – commenta Monia Remotti, commerciante e vicepresidente della neonata associazione del Borgo Tasso e Pignolo . Anche Silvano Grumelli, consigliere dell’associazione e gestore del «Marienplatz» si appella a Palazzo Frizzoni: « Chi vuole venire a fare shopping in centro, passandoci circa tre ore, deve preventivare 8 euro per la sosta. La cosa assurda è che il parcheggio su suolo pubblico, costa più che nelle strutture private».

L’assessore competente non entra nel merito della moratoria natalizia, «ho ricevuto una lettera dall’associazione, ma non c’era specificato nulla» replica Stefano Zenoni. Che chiarisce il tema della convenzione con i silos: «Si trascina da tempo, ma il Comune ha un potere relativo sulle strutture private, le convenzioni inoltre sono di molti anni fa – commenta Zenoni –. Molti commercianti già utilizzano il meccanismo dei buoni parcheggio da offrire ai clienti. Stiamo aspettando le risposte dei parcheggiatori. Siamo arrivati tutti sotto data, cercheremo di accelerare il più possibile».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA