Giovanni Bossetti, martedì i funerali Il figlio in chiesa? Non ancora deciso

Giovanni Bossetti, martedì i funerali
Il figlio in chiesa? Non ancora deciso

Era ammalato da tempo: secondo le indagini il vero padre naturale era Giuseppe Guerinoni.

Giovanni Bossetti, padre di Massimo, l’uomo in carcere perché accusato di avere ucciso Yara Gambirasio, è morto nelle prime ore del mattino del 25 dicembre all’ospedale «Papa Giovanni XXIII»di Bergamo. Era ammalato da tempo, aveva 73 anni. Nell’ultimo mese Massimo Bossetti aveva potuto beneficiare di due permessi per visitare il padre Giovanni in ospedale, la cui malattia venne scoperta proprio nei giorni dell’arresto del figlio, il 16 giugno 2014. L’ultima visita in ospedale è dello scorso 17 dicembre, un incontro durato un paio d’ore.

Dalle indagini sul Dna effettuate per conto della Procura di Bergamo era emerso che Bossetti non era in realtà figlio di Giovanni, ma di Giuseppe Guerinoni, l’autista di bus di Gorno morto nel 1999, nato da una presunta relazione extraconiugale della madre Ester Arzuffi , che ha comunque sempre negato questa circostanza.

I funerali saranno celebrati martedì mattina, alle 10, nella chiesa parrocchiale di San Vittore a Terno d’Isola. La camera ardente sarà allestita proprio nella struttura ospedaliera e il feretro sarà portato in chiesa direttamente dall’ospedale. Non si sa, al momento, se alla cerimonia potrà partecipare anche Massimo Bosetti, né se potrà far visita alla camera ardente: saranno comunque chieste dai legali le relative autorizzazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA