Bottigliata in testa a un passante Bergamo, arrestato un giovane

Bottigliata in testa a un passante
Bergamo, arrestato un giovane

Ha litigato per futili motivi con un coetaneo in Porta Nuova e, visibilmente ubriaco, gli ha spaccato una bottiglia di vetro in testa.

I militari della Compagnia carabinieri di Bergamo hanno arrestato un giovane di 23 anni originario del Marocco, che ubriaco, prima aveva litigato con un passante, ferendolo alla testa e poi con altre persone incontrate durante la fuga in pieno centro a Bergamo.

L’episodio si è verificato nella tarda serata di venerdì 25 ottobre, quando i carabinieri del Radiomobile di Bergamo sono intervenuti all’altezza di largo Porta Nuova, dove alcuni passanti avevano segnalato una lite in corso fra due persone. Giunti sul posto, i militari hanno trovato un giovane, ventenne, originario della Repubblica Domenicana, che ha riferito di aver avuto una discussione per futili motivi con un coetaneo e che lo stesso lo aveva colpito alla testa con una bottiglia di vetro (procurandogli una ferita guaribile in 15 giorni), prima di scappare verso la stazione e litigare con altri passanti.

I militari, in collaborazione con una pattuglia della polizia, lo hanno rintracciato e, visti anche i suoi precedenti per reati contro il patrimonio, lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesione personale aggravata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA