Mezza Quaresima, brucia la «ègia» Al rogo le opere pubbliche incompiute
La prima delle concorrenti per «la ègia piö bèla»

Mezza Quaresima, brucia la «ègia»
Al rogo le opere pubbliche incompiute

«Rasgamènt de la ègia»: è stato bruciato il «quadro della ègia», realizzato dagli studenti della scuola «Fantoni».

Sfilano le 12 «ègie» (le «vecchie») in piazza Matteotti per il quinto concorso de «La ègia piö bèla»: la vincitrice (fascia e cento euro di premio) aprirà, domenica 31 marzo, la sfilata di Mezza Quaresima con il Duca di piazza Pontida. C’è attesa per il «Rasgamènt de la ègia», in cui verrà bruciato il «quadro della ègia», realizzato dagli studenti della scuola «Fantoni». Sarà simbolicamente messo al rogo un problema del territorio, questa volta è toccato, recita il Testamento della vecchia 2019, alle opere pubbliche non realizzate: «Strade, ponti e gallerie della provincia son bloccati, non si sa se mancano i soldi, o se si son dimenticati».

Il fantoccio realizzato dagli studenti della scuola «Fantoni» prima di essere bruciato

Il fantoccio realizzato dagli studenti della scuola «Fantoni» prima di essere bruciato

Leggi anche: https://www.ecodibergamo.it/stories/bergamo-citta/sfilata-di-mezza-quaresima-festa-al-via-domenica-i-carri-attenzione-alla-viabi_1306638_11/


© RIPRODUZIONE RISERVATA