Coldiretti, Brivio al secondo mandato «Impegnati per il made in Bergamo»

Coldiretti, Brivio al secondo mandato
«Impegnati per il made in Bergamo»

Da San Paolo d’Argon arriva una conferma: il 48enne Alberto Brivio è stato riconfermato all’unanimità presidente della Coldiretti Bergamo. L’orticoltore bergamasco è al suo secondo mandato e rimarrà in carica fino al 2018.

Tra le varie strette di mano, Brivio riceve due messaggi di congratulazioni: uno direttamente dal ministro Maurizio Martina, l’altro dal consigliere provinciale delegato all’agricoltura Demis Todeschini.

L’elezione è avvenuta domenica mattina 29 novembre, nel corso della 70ª assemblea provinciale, nella suggestiva cornice del chiostro dell’ Abbazia del monastero benedettino di San Paolo d’Argon. Numerose le autorità e i presidenti di sezione presenti. Dopo il saluto del sindaco, Stefano Cortinovis, il presidente Brivio nella relazione di fine mandato ha ripercorso le principali tappe dell’attività svolta nell’ultimo quadriennio.

«Ci siamo confrontati con una delle crisi più dure della nostra storia, che ha messo a dura prova le nostre imprese agricole, così come l’intero sistema economico e sociale del nostro Paese - afferma Brivio -. Non è stato facile affrontare questa fase ma nonostante le difficoltà non ci siamo mai arresi e abbiamo continuato a progettare e a costruire, guardando al futuro. Non ci siamo arenati nella fase del lamento, consapevoli che quello non serve a risolvere i problemi. Ci siamo rimboccati le maniche mettendoci il massimo impegno per dare sostanza alle nostre idee. La nostra strategia per la difesa del made in Italy e in Bergamo è una battaglia che ha segnato tappe importanti».

«Ci aspettano ancora sfide di ampia portata - ha concluso Brivio -, ma il nostro attivismo sul territorio sono la conferma che nonostante tutto prevalgono il senso di appartenenza e di responsabilità, valori che non hanno prezzo».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola lunedì 30 novembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA