«Comprare lo stadio? Costa 7,8 milioni»  Bando a fine anno, via ai lavori nel 2017

«Comprare lo stadio? Costa 7,8 milioni»

Bando a fine anno, via ai lavori nel 2017

La società specializzata Avalon ha consegnato al Comune la sua stima sul valore della struttura: per sistemarla serviranno poi altri 25 milioni. Cantiere in tre lotti. L’Atalanta unico acquirente all’orizzonte.

Sette milioni e 826 mila euro. Quanti volessero farsi avanti per l’acquisto dello stadio Atleti azzurri d’Italia dovranno sborsare almeno questa cifra. Con qualche mese di ritardo, la perizia affidata alla Avalon – società specializzata in questo genere di consulenze già prestate in passato per i Comuni di Torino e Ferrara –, è arrivata a Palafrizzoni e, su per giù, è ciò che si attendevano sia il Comune sia l’Atalanta, al momento – e quasi certamente anche in futuro – unico vero acquirente all’orizzonte.

Considerando infatti che per ristrutturare l’impianto serviranno all’incirca altri 25 milioni, l’ordine di grandezza resta quello ventilato da entrambe le parti nei mesi scorsi, quando il sindaco Giorgio Gori aveva parlato di un investimento di 30-35 milioni, mentre il patron della società sportiva Antonio Percassi si era fermato a 30.

Rispetto alle previsioni del Pgt la variante determinerà lo «spacchettamento» dell’ambito in tre aree d’intervento distinte: stadio, bocciodromo e spazi pubblici aperti proprio per consentire la cessione dell’impianto all’interno del quale sarà prevista anche la possibilità di realizzare fino a un massimo di 2.000 metri quadrati di spazi commerciali.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’8 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA