Con cancellazione no voucher ma rimborsi  Compagnie aeree rispettino Regolamento Ue

Con cancellazione no voucher ma rimborsi
Compagnie aeree rispettino Regolamento Ue

L’Enac richiama i vettori aerei al rispetto del Regolamento comunitario di tutela dei passeggeri: in caso di cancellazioni di voli per cause non riconducibili all’emergenza Covid-19, la normativa «prevede il rimborso del biglietto e non l’erogazione di un voucher». Così l’ente in una nota, dopo le numerose segnalazioni relative a cancellazioni di voli.

Visto che dal 3 giugno scorso «sono state rimosse le restrizioni alla circolazione delle persone fisiche all’interno del territorio nazionale e nell’area europea, Schengen, Regno Unito e Irlanda del Nord, le cancellazioni operate da tale data non sembrano possano essere ricondotte, salvo casi specifici, a cause determinate dal Covid-19 ma a scelte imprenditoriali», spiega l’Enac, sottolineando che «continuerà a monitorare la situazione intervenendo con l’eventuale avvio di procedimenti sanzionatori nei confronti dei vettori in caso di accertata violazione del Regolamento comunitario di riferimento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA