Contagi Covid in leggera crescita, ma la curva resta stabile: «Siamo al plateau»

Il report L’analisi degli epidemiologi di Ats Bergamo conferma il dato sostanzialmente invariato: 3.739 casi in più nell’ultima settimana. «Indice di trasmissibilità e impatto sui ricoveri non cambiano».

Contagi Covid in leggera crescita, ma la curva resta stabile: «Siamo al plateau»
La mappa dell’incidenza in Bergamasca resta sostanzialmente stabile

Come volevasi dimostrare. La curva non si schioda, con le previsioni formulate dagli epidemiologi nelle scorse settimane ad essere, tutte, rispettate: i contagi fra Bergamo e città rimangono sostanzialmente stabili, con oscillazioni settimanali minime a partire da fine marzo. Oscillazioni che, negli ultimi sette giorni, guardano timidamente all’insù: 3,5% in più di nuovi casi, alias 3.739 positivi contro i 3.612 rilevati fra il 30 marzo e il 5 aprile. Una crescita lieve, quasi impercettibile, che conferma l’appiattimento della curva – alias plateau - dopo la risalita inaspettata dei primi di marzo.

L’andamento

Per riepilogare l’andamento della pandemia nell’ultimo periodo: la discesa ininterrotta a cui la Bergamasca ha assistito da metà gennaio fino ai primi del mese scorso è stata frenata da una risalita veloce e improvvisa dei casi. Prima un rialzo del 19,7% fra il 9 e il 15 marzo (2.335 positivi), poi la fiammata del 38,5% fra il 16 e il 22 marzo (3.233), e – infine – il colpo di coda con una crescita dell’11% fra il 23 e il 29 marzo (3.599). A cavallo con aprile, i primi segnali di plateau: +0,7% (3.612 casi) fra il 30 marzo e il 5 di questo mese, +3,5% fra il 6 e il 12 aprile. «Pur a fronte di un lieve incremento dei casi incidenti, si conferma, ad oggi, una situazione di sostanziale stabilità – assicurano gli epidemiologi di Ats Bergamo guidati da Alberto Zucchi -. Una stabilità suffragata dai due importanti indicatori: l’indice di trasmissibilità e l’impatto sui ricoveri».

«La stabilità è suffragata da due importanti indicatori: indice di trasmissibilità e impatto sui ricoveri»

L’analisi degli ambiti

Per quanto concerne il territorio provinciale, a nche questa settimana nessun Ambito territoriale risulta essere Covid free . A differenza della scorsa settimana, in cui la maggior parte degli Ambiti (10 su 14) presentavano indici di decremento rispetto alla precedente, nella settimana osservata, i territori con indici in decremento (5 su 14) sono la metà di quelli riscontrati nella scorsa settimana.

La provincia e la suddivisione

territori con tassi di incidenza superiori alla media provinciale (333 nuovi casi per 100.000 abitanti) sono 6: Alto Sebino (465 nuovi casi incidenti negli ultimi 7 giorni ogni 100.000 abitanti, pari a -4,7% rispetto alla settimana precedente), Monte Bronzone - Basso Sebino (389, +5%), Isola Bergamasca (376, -4,4%), Treviglio (372, -9,1%), Bergamo (367, +0,7%), Valle Cavallina (366 nuovi casi incidenti negli ultimi 7 giorni ogni 100.000 abitanti, pari a +24,1% rispetto alla settimana precedente). Sostanzialmente in linea al dato provinciale è l’Ambito territoriale di Dalmine (335, +5,3%). Gli Ambiti territoriali con tassi inferiori alla media provinciale sono 8: Grumello del Monte (209 nuovi casi incidenti negli ultimi 7 giorni ogni 100.000 ab., pari a -18,5% rispetto alla settimana precedente), Valle Seriana (253, +46,4%), Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve (266, +24,4%), Valle Imagna e Villa d’Almè (280, -18,0%),Romano di Lombardia (301, +7,5%), Valle Brembana (310, +16,7%), Seriate (327 nuovi casi incidenti negli ultimi 7 giorni ogni 100.000 abitanti, pari a +22,4% rispetto alla settimana precedente).

I Comuni

I Comuni con 0 (zero) nuovi casi negli ultimi 7 giorni sono 22, pari al 9,5% sul totale dei Comuni bergamaschi (erano 28 la scorsa settimana, 32 due settimane fa, 33 tre settimane or sono e 37 un mese fa), appartenenti a 6 Ambiti territoriali: 1 1 afferenti all’Ambito Valle Brembana (Algua, Blello, Camerata Cornello, Cassiglio, Cornalba, Cusio, Isola di Fondra, Mezzoldo, Moio de Calvi, Ornica, Valnegra), 5 all’Ambito Valle Seriana Superiore e Valle di Scalve (Azzone, Oltressenda Alta, Schilpario, Valbondione, Valgoglio), 3 all’Ambito Valle Imagna e Villa d’Almè (Bedulita, Fuipiano Valle Imagna Rota d’Imagna), 1 all’Ambito Valle Cavallina (Bianzano), 1 all’Ambito Monte Bronzone - Basso Sebino (Parzanica) e 1 all’Ambito Valle Seriana (Aviatico).

© RIPRODUZIONE RISERVATA