Controlli alla movida, giovani rispettosi Spaccio: il cane Bastian scova l’hashish
Una Volante della polizia di Stato a Bergamo

Controlli alla movida, giovani rispettosi
Spaccio: il cane Bastian scova l’hashish

Le Volanti della polizia in azione per i controlli di prevenzione allo spaccio e di rispetto delle regole anti Covid-19 nei locali della movida bergamasca.

Nel pomeriggio di giovedì 21 maggio equipaggi dell’Ufficio prevenzione generale, Reparto mobile di Milano con l’ausilio dei cinofili della Guardia di Finanza, hanno svolto controlli straordinari di prevenzione, in particolare contrasto dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. L’attività si è svolta in piazzale Alpini, via san Giovanni Bosco, zona Malpensata, zona terminal Autolinee, via Paglia e in piazzale Marconi.

Nel corso del servizio sono state identificate 30 persone di cui 3, di origine straniera, trovate in possesso di sostanze stupefacenti, sono state segnalate alla Prefettura per i provvedimenti di competenza. Una persona è stata deferita all’autorità giudiziaria per violazione del foglio di via obbligatorio mentre un cittadino straniero, colpito da ordine di carcerazione è stato condotto in ufficio per ulteriori accertamenti. Inoltre il cane Bastian ha rinvenuto nascosti nella vegetazione in zona Malpensata due piccoli pezzi di hashish che sono stati prontamente sequestrati. Durante l’attività sono state verificate sia il rispetto del distanziamento, sia l’utilizzo della mascherina

Nella serata sempre di giovedì 21 equipaggi delle Volanti hanno effettuato servizi di verifica su zone cittadine con maggior presenza di esercizi dedicati alla ristorazione e locali con maggior frequentazione serale e notturna nelle zone di Città Alta, Borgo Santa Caterina, Largo Rezzara e Piazza Pontida registrando una discreta presenza di avventori, in particolare giovani, rispettosi delle prescrizioni.

I titolari di una decina di locali, con maggior affluenza, sono stati sensibilizzati al fine di invitare, con avvisi e indicazioni appropriate, la clientela ad attenersi alle disposizioni anti Covid 19, il cui rispetto è fondamentale per tutti noi in questa fase di emergenza epidemiologica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA