Controlli su carne, frutta e verdura Multa a negozio di via Quarenghi

Controlli su carne, frutta e verdura
Multa a negozio di via Quarenghi

Non si fermano i controlli del Comune di Bergamo sugli esercizi commerciali della città. Nella mattinata di giovedì gli agenti della Polizia Locale hanno concentrato la propria attenzione in via Quarenghi, coadiuvati dai funzionari dell’Ispettorato del Lavoro e dell’ATS di Bergamo.

3600 euro di multa (da pagare entro domani alle ore 12, pena la sospensione dell’attività) per un market gestito da cittadini di origine cinese: frutta e verdura in vendita senza le indicazioni previste dalla legge, prodotti in cella frigorifera senza etichette, alcool senza licenza UTIF sono alcune delle contestazioni che gli agenti hanno mosso ai gestori del negozio, rilievi ai quali si aggiunge una denuncia per impiego di manodopera senza regolare permesso di soggiorno.

Poco dopo le 11.30 ispezione in una macelleria della stessa via: i tecnici dell’ATS hanno disposto il sequestro amministrativo di prodotti in vendita senza etichettatura in lingua italiana, come previsto dalla legge e in violazione del Regolamento d’igiene comunale.

«Non cala quindi l’attenzione in città su un tema di grande importanza per la cittadinanza - si legge nella nota stampa di Palafrizzoni -. Da un paio d’anni a questa parte non sembrano diminuire i controlli da parte del Comune di Bergamo e dell’ATS per garantire igiene e sicurezza dei cibi in vendita in città, con tanti esercizi commerciali monitorati e diversi sanzionati, anche con sospensione della licenza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA