Costituzione italiana a scuola a Bergamo Donata in 650 classi delle classi comunali

Costituzione italiana a scuola a Bergamo
Donata in 650 classi delle classi comunali

La Costituzione italiana in ogni classe: così il Comune di Bergamo saluta l’inizio del nuovo anno scolastico scuole comunali e paritarie della città, dall’infanzia alla secondaria di primo grado.

Oltre 650 copie della nostra Costituzione verranno distribuite nei prossimi giorni ad altrettante classi della scuole di Bergamo: «È un gesto simbolico – commenta l’assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo Loredana Poli - e, insieme, molto concreto per avvicinare i principi sui quali si fonda la democrazia del nostro Paese alla quotidianità del vostro prezioso lavoro. Ugualmente ci sembra importante che i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze possano toccare con mano, sfogliare, leggere la Carta Costituzionale l’accompagnamento e il supporto degli insegnanti. Crediamo che la presenza in classe di questo documento carico di significato sia già di per sé un primo elemento di educazione alla cittadinanza».

«A Ferrara – dichiara Sergio Gandi, vicesindaco e insieme a Loredana Poli ideatore dell’iniziativa - il nuovo Sindaco, tra i suoi primi atti, ha deciso di acquistare 385 crocifissi destinati alle scuole. A Bergamo l’Amministrazione comunale ha ottimi rapporti con la Diocesi, con cui collabora sui temi sociali, dell’accoglienza e, appunto, dell’istruzione. Ma da noi c’è un grande rispetto dei ruoli e delle prerogative di ciascuno. A un’Amministrazione pubblica spetta la diffusione dei principi su cui si basano lo Stato, le Istituzioni, le relazioni civiche, i diritti e i doveri dei cittadini. Abbiamo quindi deciso di distribuire in tutte le classi delle nostre scuole cittadine una copia della nostra Costituzione, invitando gli insegnanti, se già non lo fanno, a parlarne in apertura del nuovo anno scolastico».

Il Comune di Bergamo è stato uno dei primi a richiedere il ritorno dell’insegnamento dell’educazione civica a scuola: il Parlamento ha approvato la legge che ne prevede la reintroduzione nelle classi, ma proprio in queste ore è stato annunciato lo slittamento al 2020 per l’avvio dell’insegnamento della materia. L’iniziativa del Comune di Bergamo di portare la Costituzione nelle classi anticipa di fatto i tempi e ribadisce il valore e l’importanza per l’Amministrazione dell’educazione alla cittadinanza in tutte le scuole della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA