Covid, controllate 12 mila persone in 3 mesi Esercito a Bergamo: ora il rientro a Orio

Covid, controllate 12 mila persone in 3 mesi
Esercito a Bergamo: ora il rientro a Orio

Tre mesi intensi di lavoro, una collaborazione intensa tra gli agenti della Polizia in servizio a Bergamo e i militari dell’Esercito che oro rientrano in servizio allo scalo di Orio al Serio.

Tre mesi di incessante lavoro. Ora 25 militari rientreranno a Orio al Serio mentre 25 resteranno sul territorio bergamasco. Dal 21 marzo nella Bergamasca sono stati attivati servizi congiunti di Polizia di Stato ed Esercito Italiano «al fine di implementare e rafforzare l’azione di contrasto alla diffusione del contagio da Covid19» fa sapere la Questura di Bergamo che fa il punto dell’attività dei militari venuti sul nostro territorio per sostenere il lavoro delle forzr dell’ordine.

«Il servizio a cui le pattuglie sono state destinate ha svolto un incessante attività di controllo, verifica, informazione ed ausilio verso la cittadinanza al fine di far applicare il rispetto delle disposizioni previste dai provvedimenti governativi, regionali e comunali tesi a contenere il diffondersi del contagio».

L’azione sinergica tra Polizia di Stato ed Esercito Italiano ha permesso di sottoporre a controllo oltre 12.000 persone, con l’elevazione di circa 120 sanzioni per il mancato rispetto della normativa.

«Durante i servizi l’attività delle pattuglie congiunte non si è limitata all’accertamento del rispetto delle disposizioni ma si è estesa a vari interventi a favore dei cittadini - fa sapere la Questura -. I servizi svolti, nell’arco delle 24 ore, hanno permesso di assicurare una intensa, continua, puntuale attività di controllo coinvolgendo tuti i cittadini e la comunità bergamasca nell’adesione al rispetto di tutte quelle regole necessarie per contrastare l’azione del Covid 19».


© RIPRODUZIONE RISERVATA