Tasso Rt oltre la soglia di guardia
Covid, in Lombardia contagiosità all’1,14

L’indice di contagiosità si è assestato la scorsa settimana all’1,14. Focolai più o meno rilevanti su tutto il territorio nazionale. «Serve ancora prudenza».

Tasso Rt oltre la soglia di guardia     Covid, in Lombardia contagiosità all’1,14

Il tasso di contagiosità torna a superare il livello di guardia in Lombardia. L’indice Rt, monitorato dal ministero della Salute dopo l’applicazione delle misure di contenimento e riferito al periodo 6-12 luglio, è pari a 1,14 (il valore 1 rappresenta la soglia di allarme), il dato più alto riscontrato tra giugno e luglio in Lombardia, su cui hanno inciso anche i piccoli focolai riscontrati (alcuni nel Mantovano e nel Bresciano) e i numeri sempre sostenuti dei nuovi casi diagnosticati. Il tasso di contagiosità, uno dei 21 parametri in base a cui si possono valutare provvedimenti restrittivi nelle Regioni, finora in Lombardia ha sempre rasentato quota 1: 0.90 (dati 1-7 giugno); 0,82 (8-14 giugno); 1,01 (15-21 giugno); 0,89 (22-28 giugno); 0,92 (29 giugno-5 luglio); 1,14 (6-12 luglio).

«Il numero dei casi rispetto alla scorsa settimana è più o meno stabile – ha affermato Giovanni Rezza, capo dipartimento Prevenzione del ministero della Salute -. L’Rt nazionale è 1,01 per la presenza di focolai di dimensioni più o meno rilevanti, spesso dovuti a casi importati dall’estero. Bisogna persistere quindi in comportamenti ispirati alla prudenza. La sanità pubblica deve intervenire prontamente per intercettare e contenere rapidamente questi focolai». L’indice Rt ha superato quota 1 anche in Veneto (1,61), Piemonte (1,06), Emilia Romagna (1,06) Lazio (1,23) e Toscana (1,24).

© RIPRODUZIONE RISERVATA