Crollo del ponte Morandi, il tir simbolo Finito a Bergamo, ora torna a Genova
Il tir simbolo che si fu fermato dal conducente a pochi passi dalla parte crollata del ponte Morandi, a Genova

Crollo del ponte Morandi, il tir simbolo
Finito a Bergamo, ora torna a Genova

La «Italcar» di Dalmine l’ha venduto alla società che l’aveva in uso al momento della tragedia. «Non tornerà in strada».

Venduto e tornerà a Genova. È ufficiale: la prossima settimana il camion simbolo del crollo del ponte Morandi lascerà il piazzale della «Italcar» di Dalmine, l’azienda che qualche mese fa l’aveva acquistato in stock con altri veicoli, ignara della sua storia. L’ha rivoluto la «Basko» (catena di supermercati ligure), la stessa che lo aveva già preso in affitto e per la quale era al lavoro in quel tragico 14 agosto.

«Sì, abbiamo concluso la vendita – conferma il titolare della “Italcar”, Paolo Previtali – e lo consegneremo a Genova nei prossimi giorni. Il prezzo è quello al quale l’abbiamo acquistato (circa 22 mila euro), ci sembra giusto così e ci fa anche molto piacere che il camion torni a Genova».

Per quanto riguarda il futuro del mezzo, se rimarrà al privato, se verrà regalato alla città, se farà parte di un museo, a Dalmine poco ne sanno: «Ci hanno detto che sicuramente non tornerà in strada – spiega Giuliana Previtali, che ha gestito la vendita – altro non sappiamo, l’azienda vuole tenere un profilo basso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA