Dal Cesvi 500 ventilatori polmonari  per le Rsa e gli alberghi con malati Covid

Dal Cesvi 500 ventilatori polmonari
per le Rsa e gli alberghi con malati Covid

Cinquecento ventilatori polmonari per un valore di 277.000 euro: è la donazione di Cesvi all’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo.

Di queste 150 andranno alle Rsa che hanno accolto pazienti Covid-19 che devono completare il percorso di recupero; gli altri saranno assegnati ai tre alberghi che ospitano pazienti Covid-19 positivi a bassa intensità per ossigeno terapia.

«Cesvi opera da sempre nelle più gravi emergenze umanitarie del mondo – spiega la presidente Gloria Zavatta –. Ora a trovarsi in una seria situazione di emergenza è l’Italia e, in particolare, la città di Bergamo dove Cesvi è nato 35 anni fa. Siamo orgogliosi di aver acquistato e donato all’Ats di Bergamo questi macchinari che saranno usati per ossigeno terapia di pazienti positivi al Covid-19 ospitati nelle strutture residenziali e negli hotel allestiti per la loro accoglienza».

«L’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è grata a Cesvi per questa significativa donazione: importante nei numeri, ma anche nella funzione, in quanto ci consente di dar seguito nel migliore dei modi alla fase post ospedaliera dei degenti Covid-19 nelle RSA e negli alberghi Covid» ha detto Massimo Giupponi, direttore generale di Ats Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA