«Da quattro anni non vedo mia figlia»  Col padre in Bolivia,il dolore della madre
Marianna Ambu con la piccola Esmeralda

«Da quattro anni non vedo mia figlia»

Col padre in Bolivia,il dolore della madre

La piccola Esmeralda si troverebbe con il papà in Bolivia dove l’aveva portata nel giugno 2013. La madre: «Sono disperata perchè nessuno mi aiuta»

Da quattro anni non vede sua figlia. E già questo potrebbe bastare per raccontare il dramma che sta vivendo ogni giorno una giovane mamma bergamasca. Marianna Ambu, di Sorisole, ha visto l’ultima volta sua figlia Esmeralda il 23 giugno di quattro anni fa, quando l’ha affidata all’ex compagno e padre della bimba per le vacanze estive. Poi l’ha sentita al telefono sei giorni dopo, quando la piccola l’aveva chiamata per farle gli auguri di compleanno. E poi più nulla.

Il padre della bimba, che all’epoca aveva cinque anni e oggi ne ha nove, l’ha portata con sé in Bolivia, il suo Paese d’origine, dove si è trasferito con i propri genitori (con i quali aveva vissuto a lungo in via Bono a Bergamo), senza fare più ritorno a casa e soprattutto senza più dare la possibilità alla figlia Esmeralda di rivedere la madre, che era all’oscuro del viaggio. «Sono davvero disperata perché nessuno mi ascolta e si occupa del mio caso – racconta mamma Marianna –: nessuno ci fa sapere niente, nonostante le denunce. Per altri casi analoghi si erano mossi consolati e ministeri: perché per noi no?». Marianna Ambu aveva presentato varie denunce per sottrazione di minore nei confronti dell’ex compagno, il boliviano Juan Pablo Sucre Terrazas. Il quale non aveva detto all’ex compagna (che da tempo si era risposata e aveva avuto altri due figli con il nuovo marito) dell’intenzione di tornare a vivere in Bolivia.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA