«Da Vittorio» sostiene l’istituto Galli 5 borse di studio per studenti meritevoli

«Da Vittorio» sostiene l’istituto Galli
5 borse di studio per studenti meritevoli

Il rapporto tra la famiglia Cerea, titolare del ristorante tre stelle Michelin Da Vittorio, e l’Istituto Guido Galli di Bergamo si fa ancora più stretto.

Dopo l’inaugurazione – il 21 gennaio scorso – della nuova ala dell’edificio che ospita l’alberghiero (intitolato a Vittorio Cerea), alla presenza tra gli altri di Chicco e Bobo Cerea, i figli del patron del ristorante hanno deciso di sostenere il percorso di studi degli allievi dell’istituto. Per l’anno scolastico 2017-2018, primo a regime dell’alberghiero Vittorio Cerea, Chicco, Bobo, Francesco, Rossella e Barbara istituiscono 5 borse di studio (una a nome di ciascun fratello) riservate agli studenti meritevoli delle classi prime dell’Istituto, attraverso dei criteri individuati dal Collegio dei Docenti.

Le borse di studio, del valore di 500 euro cadauna, saranno destinate all’approfondimento di 5 aree tematiche (le stesse in cui i fratelli Cerea eccellono): cucina, pasticceria, cantina, accoglienza, sala. Oltre a coprire le spese per retta, divisa e trasporti, il sussidio prevederà una tutorship da parte dei Cerea e darà diritto ad uno stage presso il ristorante Da Vittorio e la pasticceria Cavour 1880 a Bergamo Alta.

Un percorso che si inserisce alla perfezione nel programma didattico dell’istituto alberghiero (12 aule e 4 spazi destinati ai laboratori di cucina, sala, bar e pasticceria) e che, a partire dal terzo anno, permette agli studenti di indirizzarsi verso una specializzazione nell’ambito dei servizi enogastronomici.

“Siamo stati così onorati e felici di vedere il nome di nostro papà associato al primo istituto alberghiero di Bergamo – dichiarano i fratelli Cerea – che ci è sembrato importante contribuire alla formazione degli allievi che vi studieranno. Le nostre borse di studio vogliono offrire un futuro a promettenti leve, con la speranza che possano diventare un giorno i nuovi Cerea della ristorazione e dell’accoglienza”.

Leonardo Russo, dirigente scolastico dell’Istituto Guido Galli, prosegue: “Intitolare la nuova ala e il nuovo indirizzo di studio a Vittorio Cerea, uno dei maggiori esponenti della grande tradizione culinaria italiana nel mondo, è stata una scelta che ha da subito messo d’accordo tutti. È opportuno che il nuovo indirizzo Enogastronomico si leghi al nome di un grande bergamasco, di un grande professionista e di un grande Chef quale è stato Vittorio Cerea da indicare alla memoria collettiva come esempio di impegno, di genialità, di creatività e di dedizione al lavoro nel campo dell’Enogastronomia e dell’Accoglienza. Si tratta di una figura di bergamasco illustre, che tanto ha insegnato e che ha ancora tanto da trasmettere alle nuove generazioni, punto di riferimento sia per l’indiscussa professionalità che per l’amore per la sua professione. Le borse di studio che verranno destinate ai nostri studenti meritevoli dimostrano quanto la famiglia Cerea creda in questo progetto e nella sua offerta formativa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA