Dai banchi di scuola all’Onu Giovani diplomatici crescono
Il gruppo di studenti alle Nazioni Unite

Dai banchi di scuola all’Onu
Giovani diplomatici crescono

La bellissima esperienza di 12 studenti del «Sarpi» e di 5 colleghi del «Leonardo da Vinci» a New York.

Da Bergamo alle Nazioni Unite e ritorno. Ma non in gita: veri e propri ambasciatori a confronto con coetanei di tutto il mondo. È l’esperienza fatta (tra gli altri) da 12 studenti del liceo Classico Sarpi e 5 del Leonardo Da Vinci, in trasferta a New York. «Abbiamo saputo – spiega la professoressa Elena Ferrario, referente per i progetti di alternanza scuola-lavoro per il Sarpi – di questo progetto dall’associazione Ida (Italian diplomatic academy) di Verona. L’abbiamo presentato a scuola per parlare con i ragazzi delle possibilità offerte anche dalle carriere diplomatiche e ha subito riscosso molto successo».

Dopo il test iniziale per la valutazione dell’inglese i ragazzi hanno partecipato a un corso intensivo. «Ci è stato chiesto di approfondire anche la conoscenza di un Paese in particolare, a nostra scelta, che poi abbiamo “adottato” e rappresentato nel corso del dibattito a New York, dove siamo stati dal 12 al 20 marzo. Abbiamo fatto i turisti ma abbiamo anche lavorato parecchio» spiegano. «Abbiamo sposato già l’anno scorso – sottolinea la professoressa Maria Gabriella Maffioletti, referente del percorso per il Leonardo da Vinci – questo tipo di progett: una grande opportunità per gli studenti. Tutto è stato affrontato con grande impegno perché le lezioni e gli argomenti erano davvero impegnativi. Tutti però sono stati molto soddisfatti dell’esperienza».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 28 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA