«Dopo l’Olimpiade il ritorno alle  radici Mi ha dato la carica per un’altra vittoria»

«Dopo l’Olimpiade il ritorno alle radici
Mi ha dato la carica per un’altra vittoria»

Un’annata da record: Sofia Goggia la ripercorre in una lunga intervista su L’Eco di Bergamo. La campionessa di Astino ha collezionato 22 podi, con cinque vittorie: tre discese e due superG.

Che dire un anno da record per Sofia Goggia: è il momento perfetto per la sciatrice bergamasca citando la canzone «Perfect» di Ed Sheeran che tiene sul suo profilo Whatsapp. La campionessa di Astino ha collezionato 22 podi, con cinque vittorie: tre discese e due superG. Le ripercorre in una lunga intervista su L’Eco di Bergamo del 21 marzo. Su tutto prevale l’amore per Bergamo e le sue radici che le hanno dato la carica per vincere di nuovo dopo le Olimpiadi.

A proposito di perfezione: il suo stato Whatsapp riporta un frammento della canzone «Perfect» di Ed Sheeran. È questo il suo momento perfetto?

«Non lo so. L’Olimpiade è stata la massima espressione sportiva raggiungibile. Averla abbinata alla sfera di cristallo è stato incredibile perché è giunta basandomi solo su un training nel corso del quale ero pure uscita. In Svezia ero tesa, la testa ha cominciato a vagare, mi sono chiusa in una bolla per 24 ore: secondo posto e trofeo. È stata la vera prova di maturità».

Sui social dopo Are ha utilizzato anche il dialetto bergamasco: l’importanza del legame con la sua terra…

«È fortissimo. Dopo l’Olimpiade avevo solo bisogno di tornare alle mie radici, alla semplicità di giorni che poi mi hanno portato ad un’altra vittoria».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 21 marzo 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA