Droga in via Paglia a Bergamo Scappa e picchia i poliziotti: arrestato

Droga in via Paglia a Bergamo
Scappa e picchia i poliziotti: arrestato

Il giovane è scappato alla vista degli agenti non appena li ha incrociati lungo il marciapiede di via Paglia: è stato raggiunto dalla Polizia Locale e fermato, non senza difficoltà.

Dopo il duplice arresto di lunedì 30 aprile - quando una pattuglia ha fermato due persone che cercavano di rubare in un’abitazione di Valverde -, la polizia locale è intervenuta il 1° maggio con un intervento per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della stazione ferroviaria.

Nel tardo pomeriggio di martedì, una pattuglia del Nucleo Sicurezza Urbana ha arrestato un 28enne irregolare sul territorio italiano e senza fissa dimora. Il giovane è scappato alla vista degli agenti non appena li ha incrociati lungo il marciapiede di via Paglia: è stato raggiunto dalla Polizia Locale e fermato, non senza difficoltà.

L’uomo, con diversi precedenti penali, aveva addosso ben 130 grammi di hashish e marijuana, 205 euro in contanti e un telefono cellulare: tutto è stato posto sotto sequestro. I reati a lui contestati sono detenzione ai fini di spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni (uno degli agenti ha avuto 5 giorni di prognosi per aver battuto la testa cadendo nel tentativo di fermare il giovane), false generalità e irregolare presenza sul territorio.

«Vorrei innanzitutto ringraziare la Polizia Locale – spiega il vicesindaco Sergio Gandi – per l’impegno di questi giorni e di questo 2018. C’è moltissimo da fare ancora, ma sappiamo che questa è la strada da perseguire, soprattutto per quello che riguarda il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Siamo al lavoro in questi giorni per rinnovare e implementare il sistema di videosorveglianza in città ed entro l’inizio 2019 assumeremo 10 nuovi agenti, 8 entro autunno 2018, per incrementare ulteriormente il presidio del territorio. Nel frattempo continuiamo a lavorare per una sicurezza partecipata, attraverso la app 1SAFE, lanciata lo scorso dicembre, e il sostegno ai gruppi di controllo del vicinato. Parallelamente, i miei colleghi sono al lavoro per dare un nuovo volto sia a Piazzale degli Alpini che alla zona della stazione autolinee, aree in cui si riscontrano da tempo immemore difficoltà ben note ai cittadini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA