Ecosistema scuola 2015 Bergamo dietro la lavagna

Ecosistema scuola 2015
Bergamo dietro la lavagna

Legambiente: «Il Comune ha mandato meno del 51% dei dati. Si esce quindi dalla classifica nazionale, classifica in cui siamo eravamo nei primi 20 posti»

È stato presentato il XVI rapporto ecosistema scuola di Legambiente a Milano. «Sono 96 i Comuni capoluogo che hanno partecipato all’indagine, ma per la prima volta Bergamo non viene inserita in classifica: l’amministrazione comunale ha mandato meno del 51% dei dati. Si esce quindi dalla classifica nazionale, classifica in cui siamo eravamo nei primi 20 posti. In Lombardia le uniche città escluse sono proprio Bergamo e Monza» spiega Nicola Cremaschi, di Legambiente.

A livello nazionale la compagine è più ampia, 14 città: Benevento, Bergamo, Cagliari, Monza, Olbia, Pesaro, Potenza, Reggio Calabria, Roma, Teramo, Trapani. Tra cui spicca Roma che giusto l’anno scorso era rientrata in classifica e che quest’anno è stata nuovamente esclusa. A livello nazionale è Brescia (9^), ad aprire la classifica dei Comuni lombardi. Seguono Sondrio (13^), Cremona (21^), Lecco (24^), Varese (25^), Milano (28^), Mantova (31^), Pavia (38^), Lodi (56^), Como (58^). «Spiace molto questa assenza, anche perché crediamo che negli ultimi anni qualche passo in avanti sia stato fatto nell’edilizia scolastica cittadina, come testimonia, peraltro, il riconoscimento nazionale per il progetto dei tetti solari scolastici. Speriamo che l’anno prossimo vada diversamente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA