La ricerca, più lavoro con il diploma tecnico La graduatoria delle scuole bergamasche

La ricerca, più lavoro con il diploma tecnico
La graduatoria delle scuole bergamasche

Continua a crescere la possibilità di trovare lavoro per chi frequenta gli istituti tecnici (per l’indirizzo economico e tecnologico sale dal 48 al 49.59%), mentre per chi sceglie di andare all’università aiuta di più avere frequentato una scuola che non attua una severa politica di selezione e scrematura. I dati bergamaschi su L’Eco di Bergamo del 13 novembre con tutte le scuole inserite nella ricerca e tutti i dati bergamaschi.

Sono alcune delle indicazioni che arrivano da Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli, che aiuta gli studenti a scegliere la scuola superiore.

L’edizione 2020, online dal 12 novembre (www.eduscopio.it), ha analizzato i dati di 1.275.000 diplomati italiani di 7.400 scuole in tre successivi anni scolastici (2014/15, 2015/16, 2016/17) in circa 7.400 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie. Sulla base dei dati esaminati Eduscopio propone in modo semplice, trasparente e gratuito, informazioni utili a capire se la scuola superiore dove gli studenti hanno preso la maturità ha svolto un buon lavoro. Un aiuto considerato valido se si guarda al numero degli utenti - dal 2014 più di 1.8 milioni - che hanno visitato il portale consultando oltre 8,7 milioni di pagine.

Eduscopio fa anche come ogni anno la classifica dei migliori licei delle più grandi città italiane. Per Bergamo, nella classifica degli istituti, ancora gli scientifici cittadini sono quelli con i punteggi più alti: Lussana e Mascheroni sono le due scuole bergamasche con il punteggio più elevato insieme al Fantoni di Clusone. Il liceo Sarpi si conferma anche questa volta il miglior liceo classico, per i il linguistico il primo posto va al Cesare Battisti di Lovere, mentre per i tecnici la ricerca segnala il Mario Regoni Stern di Bergamo. Per gli istituti a indirizzo economico, la ricerca evidenzia il Maironi da Ponte di Presezzo.

Per l’ambito lavorativo, invece, l’istituto che ha la maggior percentuale di occupazione a fine percorso scolastico è l’istituto tecnico Ivan Piana di Lovere (87,49%). Seguono il Majorama di Seriate e il Marconi di Dalmine.

Su L’Eco di Bergamo del 13 novembre tutte le scuole bergamasche inserite nella ricerca e tutti i dati bergamaschi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA