Effetto Brebemi: 1 miliardo di investimenti
e oltre 3.700 nuovi posti di lavoro

Lungo la tratta autostradale in pochi anni sono arrivati investimenti per oltre un miliardo di euro, più di 3.700 nuovi posti di lavoro e 22 nuovi insediamenti produttivi.

Effetto Brebemi: 1 miliardo di investimenti e oltre 3.700 nuovi posti di lavoro

In un periodo in cui autostrade e concessioni sono al centro dell’attenzione politica e mediatica, il viceministro dell’economia e delle finanze, Antonio Misiani, accolto dal presidente di A35 Brebemi Francesco Bettoni, ha visitato il centro tecnico-operativo di Fara Olivana, tra i più tecnologicamente avanzati in ambito europeo che, fiore all’occhiello della direttissima Brescia-Milano, controlla in tempo reale tutti i principali parametri dell’autostrada.

Diversi gli argomenti affrontati e approfonditi durante l’incontro a partire dal «modello Brebemi» alla base dello sviluppo del territorio, che ha permesso in pochi anni di vita dell’infrastruttura, di attirare lungo la tratta investimenti per oltre un miliardo di euro, creando più di 3.700 nuovi posti di lavoro e 22 nuovi insediamenti produttivi, benefici diretti per oltre 776 milioni di euro in termini di tempo risparmiato, minore incidentalità e minore inquinamento, come è emerso dai dati dello studio Agici recentemente pubblicati. Un modello virtuoso che potrebbe fungere da esempio per il futuro sviluppo della nuova viabilità della Bergamasca e della Lombardia in genere, argomento, anche questo, di stretta attualità.

Altri temi emersi e trattati nel corso della visita sono stati sia il modello societario della prima autostrada privata costruita in project financing, sia i prossimi step dell’infrastruttura a livello di sviluppo tecnologico che vedono a A35 Brebemi in prima linea nello studio sulla elettrificazione e in corsa per diventare una delle prima autostrade europee ad economia circolare.

Per quanto riguarda l’immediato futuro il viceministro Misiani e il presidente Bettoni si sono trovati d’accordo e fiduciosi sulle potenzialità di ripresa dell’economia in questa area trainante per il paese intero, una fiducia basata su prospettive tangibili per quanto riguarda lo sviluppo del traffico e i futuri investimenti già confermati e in ulteriore crescita, con un occhio di riguardo all’ambiente e alla sostenibilità partendo anche da iniziative concrete come lo “sconto green” del 30% per auto full electric e camion LNG, recentemente introdotto da A35 Brebemi. Al termine dell’incontro il presidente Bettoni ha rivolto apprezzamenti al viceministro Misiani esprimendogli i migliori auguri per l’importante e delicato ruolo che sta ricoprendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA