Emergenza fiume Serio, è in secca Rilascio straordinario d’acqua

Emergenza fiume Serio, è in secca
Rilascio straordinario d’acqua

Il Consorzio di Bonifica ha deciso, vista l’emergenza, di aumentare il rilascio d’acqua nel fiume Serio per salvare la fauna ittica che sta rischiando di non sopravvivere alla siccità.

Il Consorzio di Bonifica con grande senso di responsabilità ambientale ringraziando gli agricoltori tributari del Fiume Serio, già pesantemente provati dalla siccità, viste le varie segnalazioni dei cittadini, di associazioni ambientaliste e da ultimo dell’Ufficio Territoriale Regionale sede di Bergamo ha deciso autonomamente di aumentare il rilascio delle portate nel Fiume Serio per le prossime determinanti ore a partire dalle ore 17.00 del 30 agosto per consentire la continuità idraulica del corso d’acqua di notoria caratteristica torrentizia per salvare la fauna ittica e l’ecosistema fluviale.

Tale azione si inquadra nella tutela ambientale che il Consorzio di Bonifica ha da sempre avuto a cuore, pur non dimenticando che quando è stato il mondo agricolo a trovarsi in difficoltà, gli organismi regionali, non hanno consentito alcuna deroga seppur prevista dalla legge. Il maggior rilascio va visto come un atto spontaneo del Consorzio che non risponde né nella quantità né nella temporalità a quanto ufficialmente richiesto da Regione.Si stigmatizza inoltre il comportamento a senso unico tenuto nei confronti delle esigenze consortili anche in ordine alla temporalità e alle formalità di richiesta di deroga del DMV che hanno portato al diniego in quasi trenta giorni di tempo. Il Consorzio di Bonifica invence per andare incontro a queste esigenze ha agito immediatamente e con tempestività vista l’emergenzialità della situazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA