Entratico, prof ucciso a colpi d’accetta Possibile pista: lite per motivi economici

Entratico, prof ucciso a colpi d’accetta
Possibile pista: lite per motivi economici

Vittima è Cosimo Errico, 58enne di Bergamo, il killer ha tentato di bruciare il corpo per nascondere le tracce: si indaga nell’ambito del lavoro nero.

Colpito con un’accetta e poi parzialmente bruciato nel tentativo di nascondere le tracce dell’aggressione mortale. È ancora un giallo la fine violenta di Cosimo Errico, 58 anni , di Bergamo, insegnante all’istituto Natta. Il cadavere è stato trovato dal figlio, nella fattoria didattica di Entratico che gestiva con alcuni collaboratori. Si era allarmato perché il padre non rispondeva alle telefonate e quando è arrivato alla «Cascina dei fiori» ha trovato l’edificio al buio.

Una volta ripristinata la corrente ha scoperto il corpo del padre senza vita. I carabinieri non hanno trovato segni d’effrazione e sembra che non manchi nulla di valore: la vittima aveva ancora orologio e portafogli. Gli inquirenti stanno valutando la pista di una lite per motivi economici nell’ambito del lavoro nero.


Due pagine sull’omicidio di Cosimo Errico acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 5 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA