Festa, 12 adolescenti sanzionati
Sequestrati hashish e marijuana

Bergamo, l’intervento della Polizia locale domenica 31 gennaio in una casa di solito utilizzata per vacanze. I ragazzini sono stati sanzionati per violazione delle norme anti Covid. Nella borsa di uno di loro trovati quasi 100 grammi tra hashish e marijuana: denunciato. Il controllo è scattato dopo una segnalazione dall’app «1Safe».

Festa, 12 adolescenti sanzionati Sequestrati hashish e marijuana
Il materiale sequestrato

Ha sentito schiamazzi e rumori venire dalla casa accanto, di solito usata come casa vacanze, ha preso il cellulare e, attraverso la app «1Safe», ha avvisato la Polizia locale di Bergamo: è partita da un vicino particolarmente infastidito dal rumore che veniva dall’appartamento accanto la segnalazione che ha portato a 12 sanzioni per violazione dei Dpcm anti Covid19 e al sequestro di quasi un etto tra hashish e marijuana.

A intervenire sono stati gli agenti della Polizia locale del Comune di Bergamo, nella mattinata di domenica 31 gennaio, intorno alle 9,30, in un’abitazione di via Sant’Orsola: a seguito della segnalazione sono entrati nell’appartamento e hanno trovato una dozzina di ragazzi, tutti adolescenti, nel pieno dei festeggiamenti di un compleanno. I ragazzi, quasi tutti residenti a Bonate Sopra, sono stati allora sanzionati tutti per inosservanza delle disposizioni contro la proliferazione del Covid19.

Insieme agli agenti c’era anche Tenai, il giovane pastore tedesco, prima unità cinofila della storia del Comando del Comune di Bergamo: grazie al suo fiuto, gli agenti hanno trovato quasi 100 grammi tra hashish e marijuana in una borsa che conteneva anche un bilancino di precisione e 140 euro in contanti. Tutto è stato posto sotto sequestro e il ragazzo proprietario della borsa è stato deferito in stato di libertà ai sensi dell’articolo 73 del Dpr 309/90 in materia di stupefacenti.

«Si dimostra così l’efficacia dell’applicazione 1Safe - si legge in una nota del Comune - che può essere davvero utilissima nell’avvisare e mettere in moto la Polizia locale del Comune di Bergamo. Il consiglio è quello di scaricarla sul proprio telefono e di utilizzarla per inoltrare segnalazioni precise e georeferenziate in pochissimi secondi: uno strumento davvero molto comodo, sia per i cittadini che per gli agenti del Comando di via Coghetti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA